Come sviluppare la resilienza e la fiducia nei confronti dei cattivi appuntamenti

La resilienza è la capacità di adattarsi bene di fronte alle avversità o ai traumi. Comporta una serie di abilità che possono essere apprese.

Le persone resilienti considerano le prove e le tribolazioni come sfide da superare, piuttosto che come ostacoli impossibili da evitare. Credono inoltre che gli errori siano opportunità di apprendimento e non riflessi della propria autostima.

1. Rimanere positivi

È fondamentale sviluppare la resilienza, ovvero la capacità di riprendersi da situazioni difficili, per evitare conseguenze negative come depressione e ansia. Un modo per farlo è praticare strategie di coping positive, come identificare e sfidare gli schemi di pensiero negativi che possono ostacolare i progressi.

Per esempio, quando si esce con qualcuno, è importante ricordare che si ha il controllo solo su ciò che si può fare. Questo significa concentrarsi su cose come evitare gli appuntamenti sbagliati, piuttosto che preoccuparsi di ciò che non si può controllare, come il comportamento dell’accompagnatore.

Potete anche cercare di imparare dalle vostre esperienze. Sia che il vostro appuntamento sbagliato sia stato il risultato di una conversazione imbarazzante, sia che semplicemente non c’era chimica con lui, considerate quali aspetti della vostra esperienza di appuntamenti devono essere migliorati la prossima volta. Questo potrebbe aiutarvi a evitare future delusioni e a concentrare i vostri sforzi sulla creazione di una relazione sana e felice. In alternativa, se avete difficoltà a superare un brutto appuntamento, chiedete consiglio a un amico intimo o a un consulente specializzato in problemi relazionali.

2. Non abbattersi

La resilienza implica un processo di adattamento adeguato di fronte alle avversità e alle difficoltà. Sviluppare la resilienza non significa diventare macho e nascondere emozioni come la paura o la rabbia; piuttosto, si tratta di imparare ad affrontare le avversità in un modo sano che permette di crescere come persona.

Invece di rimproverarsi, un modo migliore per affrontare un brutto appuntamento è riflettere sull’esperienza. La psicoterapeuta matrimoniale e familiare Christine Scott-Hudson consiglia di scrivere il prima possibile i propri pensieri sull’appuntamento, per approfondire la riflessione e chiarire cosa è andato storto.

In alternativa, si possono utilizzare applicazioni come SuperBetter per praticare l’autocompassione e il pensiero positivo e rafforzare la propria resilienza. Inoltre, anche riorientare le energie verso altre aree della vostra vita può essere utile per alimentare il vostro senso di benessere. Per esempio, potreste trovare conforto nel viaggiare, nel dedicarvi agli hobby o nel trascorrere del tempo con i vostri cari.

3. Prendetevi una pausa

Un appuntamento sbagliato può far venire voglia di abbandonare del tutto il gioco degli appuntamenti, ma è importante conoscere i propri limiti. Prendersi una pausa è un ottimo modo per concentrarsi sui propri bisogni e prendersi cura di sé, il che vi darà la fiducia necessaria per decidere cosa è meglio per voi e il vostro partner in futuro.

Prendetevi del tempo per sfogare le vostre emozioni, ma non siate troppo duri con voi stessi. Considerate i vostri appuntamenti come esperienze di apprendimento: cosa avete imparato su di voi durante questo appuntamento? Avete cercato troppo di essere divertenti e non ha funzionato, o forse non siete stati bravi ad ascoltare?

Il punto è che i cattivi appuntamenti possono insegnarvi molto su voi stessi e su cosa cercare in un partner. Quindi, invece di giudicarvi, usateli come strumento di crescita e passate al prossimo. Poi andate a bere una birra con il vostro amico spassoso e non giudicante e ricordatevi che il divertimento esiste ancora nel mondo.

4. Cercare aiuto

Uno dei modi migliori per sviluppare la resilienza è cercare aiuto, sia da una persona cara che da professionisti della salute mentale. È anche una buona idea praticare meccanismi di coping sani che promuovono il benessere emotivo, come il journaling e la meditazione.

Nel caso di brutte esperienze di coppia, può essere particolarmente utile parlare dei propri sentimenti con altri. Che si tratti di un amico fidato o di un consulente specializzato in problemi relazionali, gli individui possono comprendere i loro modelli di coping e migliorare la loro capacità di gestire le emozioni dopo i cattivi appuntamenti.

Naturalmente, ci sono molti modi per evitare un appuntamento indesiderato senza essere scortesi o sgattaiolare dalla porta sul retro. Ad esempio, si può dire che la sera prima si è dormito male o che si andrà a vedere un film che si desiderava davvero vedere. L’importante è assicurarsi di non essere bloccati in una situazione che vi fa sentire a disagio o non sicuri.